RIVER CLEANER

River Cleaner è un sistema di raccolta automatizzato, posizionato su un argine del fiume, che permette la raccolta dei rifiuti ed il loro trasporto fino al piano stradale, in completa autonomia. Una volta giunti nei cassoni di stoccaggio temporaneo, i rifiuti plastici possono essere indirizzati allo smaltimento, con i regolari mezzi già a disposizione delle aziende addette alla gestione dei rifiuti urbani ed extra-urbani.

Questo consente di poter installare l’impianto in qualsiasi porzione di fiume e garantisce la sua completa integrazione nel sistema di smaltimento dei rifiuti locali, senza la necessità di dover adeguare il parco mezzi per la raccolta. Inoltre, essendo in funzione 24 ore al giorno, si ha la possibilità di prelevare i rifiuti dal fiume in ciclo continuo, così da non creare ostruzioni all’interno dell’alveo.

Perchè installare River Cleaner?


Il progetto River Cleaner, nasce con l’intento di combattere il problema dell’inquinamento da plastica degli oceani, agendo prima che si disperda in mare. Durante la fase di progettazione, è stato fondamentale per noi, sviluppare una soluzione che potesse essere compatibile con la maggior parte dei corsi fluviali, ma che si potesse al contempo integrare con l’ambiente, in modo tale da non avere un elevato impatto ambientale e visivo. Un ulteriore obiettivo che ci siamo imposti è stato quello di minimizzare i costi e realizzare un impianto ad emissioni 0. Questi vincoli, ci hanno portato a progettare un sistema completamente automatizzato, gestibile da remoto, interconnesso con le aziende di raccolta rifiuti del territorio, il cui costo possa inoltre essere ammortato negli anni.

River cleaner è un progetto importante in quanto ha come obiettivo quello di preservare la salute dei nostri oceani. Proseguendo di questo passo, fra pochi anni, saremo costretti a dover assistere ad una moria sempre maggiore di specie marine, con gravissimi danni alla flora, la fauna ed anche all’economia mondiale. Con questi impianti, blocchiamo la dispersione di plastiche in mare, evitando che le dimensioni del problema continuino ad aumentare.

FAQs